9 km nelle campagne di Celleno con un suggestivo passaggio nel Borgo Fantasma

Prima della gara

La domenica si prennuncia molto calda e, conoscendo il percorso dato che ho partecipato alla gara dello scorso anno, so già che ci sarà da soffrire visti i numerosi tratti di percorso sotto il sole.

Dopo aver parcheggiato mi iscrivo e ritiro il pettorale dopo di che, quando manca circa un quarto d'ora al via, faccio un po' di riscaldamento giusto per sgranchire le gambe...

A pochi minuti dalla partenza prendo posizione sotto il gonfiabile e attendo lo start; dopo qualche minuto di attesa oltre l'ora prevista, ecco che partiamo finalmente compatti lungo la via principale del paese!

La gara

La strada è subito ampia per cui riesco in poche decine di metri a recuperare diverse posizioni per poi proseguire alla mia andatura; dopo una lieve salita il primo tratto è tutto in discesa per cui distendo le gambe fino ad arrivare alla strada brecciata che ci conduce in aperta campagna. Davanti a me c'è un lungo serpentone di corridori che si inseguono sui continui saliscendi del percorso e, piano piano, cerco di riacciuffarli uno dopo l'altro...

Fino al primo ristoro ci riesco anche; subito dopo ci addentriamo nella parte più selvaggia di questa gara, preannunciata da una veloce discesa sullo sterrato che ci porta poi nel bel mezzo della vallata. Quando arrivo al quarto km ecco che arrivano le prime salite e, con esse, i primi segnali di stanchezza: non so se dipenda dal forte raffreddore dei giorni precedenti o da una diminuzione degli allenamenti nell'ultimo periodo ma appena comincia l'ascesa che ci porterà fino al Borgo Fantasma, comincio a soffrire e, inevitabilmente, a rallentare! 

Mentre io cammino altri corridori mi superano correndo; vengo ripetutamente raggiunto e superato da altri partecipanti più freschi di me e non posso far altro che vederli allontanarsi sempre di più davanti a me.

Nei tratti in piano e in discesa cerco di recuperare il distacco ma sono comunque troppo affaticato per riuscire a riprendere quanti mi hanno appena superato; ben presto mi rassegno quindi a condurre una gara tranquilla cercando solo di arrivare in fondo.

Quando raggiungo il secondo ristoro mi idrato abbondantemente per poi continuare fino a scorgere il suggestivo Borgo Fantasma che si erge sopra di noi dall'alto della collina; visto che sono già piuttosto provato mi chiedo quanto faticherò ancora per raggiungerlo ma ormai ci sono e quindi devo solo andare avanti fino alla fine!

Piano piano, camminando faticosamente quando la salita diventa troppo impegnativa, riesco infine a raggiungere il castello e vi entro per godermi il bellissimo passaggio al suo interno; purtroppo scopro che, a differenza dello scorso anno in cui gli organizzatori avevano previsto anche un giro sul camminamento che domina tutta la vallata, oggi il tour è più corto e ci porta subito ad uscire per riprendere la strada verso il traguardo finale.

Me ne rammarico perché ricordo di aver apprezzato molto quella piccola variante ma immagino che, se è stata eliminata dal percorso, ci sarà un valido motivo!

Scendo dunque dal castello ritrovandomi all'ultimo ristoro dove prendo un altro bicchiere d'acqua prima di continuare sull'ultima leggera ma lunga salita che ci ricongiunge alla strada già percorsa. Arranco faticosamente mettendo un piede avanti all'altro e, pur con grosse difficoltà, riesco finalmente a completare l'ascesa verso il paese raggiungendo il rettilineo finale che porta al traguardo.

Non vedo l'ora di tagliare la finish line per godermi il ristoro finale e forse è proprio questo pensiero che mi permette di allungare un po' il passo per arrivare alla fine con un leggero sprint!

Dopo la gara

Mi reidrato subito in abbondanza e poi mi concedo il consueto "bicchiere di ciliegie" gentilmente offerto dagli organizzatori; dopo averle terminate in pochi secondi mangio anche diversi pezzi di crostata dopo di che scambio 4 chiacchiere con gli altri corridori, tutti comunque provati dal gran caldo odierno.

Parlando con uno di loro scopro anche il motivo del cambiamento di percorso all'interno del castello: qualche tempo fa c'è stata una frana lungo il camminamento esterno che l'ha reso inagibile!

Svelato l'arcano mi reidrato ancora abbondantemente con dell'acqua e del tè dopo di che riprendo con calma la strada verso l'auto: anche se oggi ho faticato più del previsto sono comunque soddisfatto per non aver mollato e aver stretto i denti fino alla fine!


Condividi questa pagina via:

Altimetria percorso

Altimetria percorso

Video cronaca