L'ammiraglia di casa Mizuno si conferma ottima tuttofare

Mizuno Wave Rider 20

Dopo aver macinato km su km (oltre 1000 tra allenamenti e gare!) con le mie amate Adidas Energy Boost ho deciso di cambiare per provare un modello che mi ha attratto dal primo momento in cui ho cominciato a cercare delle scarpe da running: le famose e rinomate Mizuno Wave Rider!

Ho voluto testarle a dovere prima di buttare giù tutte le mie considerazioni da amatore ma non posso che reputarmi più che soddisfatto di questo acquisto; fin dalla prima prova in negozio ho apprezzato subito: la calzata molto confortevole, l'ottima sensazione di avvolgenza intorno al piede (cosa per la quale non amo altri marchi che puntano su una pianta molto ampia), la grande sensazione di robustezza e la buona  leggerezza.

Avevo sempre sentito parlare della spiccata reattività di questo modello ma nelle prime uscite sono rimasto un po' deluso, forse perché sotto questo aspetto le Energy Boost mi avevano abituato bene... ciò che mi ha spiazzato inoltre all'inizio è stata la sensazione di rigidità ed anche quella di una certa "rumorosità" nell'appoggio. Dopo averle testate in allenamento ed in gare dai 10 km alla mezza maratona il feeling è migliorato sempre di più, le strane sensazioni iniziali sono via via sparite ed alla fine, pur non avendo le competenze per poterle giudicare dal punto di vista strettamente tecnico, posso dire che sono delle ottime tuttofare, adatte sia alle corse più veloci che ai lenti lunghi (almeno per me che sono un runner "leggero"). La risposta durante la corsa è un ottimo mix di ammortizzazione (che si percepisce ben distintamente soprattutto sul tallone) e reattività; si capisce che nasce per soddisfare le esigenze di podisti con esigenze diverse e forse chi cerca una scarpa con caratteristiche molto spinte deve puntare su altri modelli...

Menzione d'onore per le stringhe che, per la prima volta, posso confermare essere veramente anti slacciatura! Ero abituato al doppio nodo anche negli allenamenti brevi ed invece con queste scarpe ho potuto testare un'allacciatura perfetta e resistente anche senza stringerla eccessivamente.

Per chi cerca una recensione più tecnica e dettagliata segnalo questo ottimo articolo di Podisti.net.

Caratteristiche tecniche
Tipo: A3 neutra
Peso: 272 grammi (misura uomo 42)
Drop: 12 mm (Avampiede 19mm – Tallone 31mm)
Tomaia: AIRmesh con densità differenziata per zone in base al supporto necessario
Intersuola: In U4iC e U4icX che la rendono leggera e confortevole donando un potere di rimbalzo superiore
Suola: In gomma X10 per maggiore durata nelle aree ad alto impatto e maggiore aderenza


Condividi questa pagina via: