Il meteo incerto grazia la Deejay Ten e regala alla capitale una splendida mattinata di sport e divertimento

Prima della gara

E' la mia seconda Deejay Ten: dopo la partecipazione alla prima edizione romana di questa manifestazione, svoltasi nel 2017, torno nuovamente nella capitale per "correre a ritmo di musica"!

Mi metto in auto di primo mattino diretto verso Roma Tiburtina dove ho programmato di lasciare l'auto per poi prendere la metro e raggiungere quindi la fermata di Circo Massimo; il tempo al momento è piovoso e non lascia sperare in una provvidenziale schiarita... da qui alla partenza ci sono però ancora 3 ore e quindi ampi margini di miglioramento!

Quando raggiungo lo stadio Nando Martellini la pioggia si è leggermente attenuata; ritiro dunque il pacco gara e, dopo aver lasciato lo zaino al deposito borse, attendo il via sperando in un ulteriore miglioramento del tempo.

Quando è ora di entrare in griglia c'è solo una leggera pioggerella e la temperatura è ideale per correre; la troupe di Radio Deejay intrattiene i partecipanti in attesa della partenza e il clima di festa è palpabile.

La gara

Quando viene dato finalmente il via tutti noi che partecipiamo alla gara competitiva ci mettiamo in moto e, piano piano, oltrepassiamo la start line in un lungo serpentone rosso (quello della bella maglia New Balance del pacco gara).

Dopo essere passati accanto al Circo Massimo raggiungiamo Piazza Venezia e da qui i Fori Imperiali; subito dopo corriamo accanto al Colosseo, un po' imbruttito dai lavori per la nuova metro ma sempre maestoso!

Dopo averci girato intorno ci dirigiamo nuovamente verso la zona del via e, quando ci siamo accanto, assistiamo alla partenza della 5 km: stavolta a invadere la strada è un ampio fiume verde che sembra non finire mai!

Lo speaker acclama a più riprese i partecipanti alla gara da 5 km mentre noi sfiliamo in direzione opposta per continuare poi in salita su Viale delle Terme di Caracalla; qui è posto anche il ristoro dove prendo un bicchiere d'acqua e continuo poi la mia corsa cercando di non rallentare l'andatura.

Fortunatamente la pioggia è cessata già da un po' e le condizioni climatiche sono ora perfette per una corsa; le strade della capitale scorrono via una dopo l'altra e io mi godo la giornata correndo ad un ritmo moderato e tranquillo: il mio allenamento negli ultimi tempi si è concentrato per lo più sulle lunghe distanze e quindi so bene di non avere la freschezza atletica necessaria per andare forte sui 10 km per cui oggi ho deciso di non esagerare e divertirmi senza l'ossessione del timing...

Quando sono all'ottavo km, dopo essermi abbondantemente risparmiato per gran parte del percorso, mi ripropongo di concludere la gara in crescendo e quindi aumento la velocità: sfrutto il più possibile la discesa di Viale di Porta Ardeatina lasciando andare le gambe e quindi raggiungo e supero diversi corridori.

Dopo essere passato accanto alla Piramide di Caio Cestio comincio a tirare il fiato ma continuo lo stesso a spingere sulle gambe; sono ormai nell'ultimo km di gara per cui il traguardo è ormai vicino: il lungo rettilineo finale sembra non finire mai ma io non mollo e mantengo la mia andatura raggiungendo e superando altri partecipanti.

Quando sono di nuovo a Piazza di Porta Capena ecco finalmente la finish line: stringo i denti per concludere con uno sprint finale e lo raggiungo con un tempo ben al di sopra del mio personale sui 10 km (ottenuto proprio alla prima edizione della Deejay Ten di Roma!) ma oggi l'obiettivo era solo divertirmi e ci sono riuscito appieno!

Dopo la gara

Prendo il pacco ristoro e subito dopo ritiro lo zaino dal deposito; scambio qualche battuta con gli amici con cui ho condivisio questa matinata di sport e poi mi dirigo con calma verso la metro per riprendere la via di casa... anche oggi la Deejay Ten ha regalato a migliaia di persone una bella domenica di sport!


Condividi questa pagina via:

Altimetria percorso

Altimetria percorso

Video cronaca